Fine della conversazione in chat Digita un messaggio...

Non chiamatele solo zanzariere!

Arriva la primavera e si aprono le finestre, arrivano però anche mosche e altri insetti a darci fastidio.

Come proteggerci? Con le zanzariere!

Non semplici zanzariere però, ma vere e proprie barriere a batteri e pollini!

Le zanzariere possono essere di tanti tipi, di tante dimensioni, fatte per risolvere esigenze diverse, ma possono avere anche proprietà e caratteristiche veramente particolari, vediamo quali!

Le zanzariere antipolline
zanzariere anti pollini rivas

Le zanzariere antipolline hanno maglie molto sottili che aiutano a fermare l’ingresso del POLLINE e della POLVERE proveniente dall’esterno.

 
le zanzariere antibatteriche

Le zanzariere antibatteriche invece hanno delle reti che riducono la crescita di batteri e virus negli ambienti dove vengono installate.

L’effetto battericida, virucida e anti-inquinante è basato su uno dei principi chimico-fisici più naturali: la fotocatalisi.

La fotocatalisi è un processo che si attiva grazie all’azione di luce e aria. Le reti in presenza di questi due elementi innescano un forte processo purificante che porta alla decomposizione e trasformazione dei batteri, virus e funghi in sostanze innocue.

Le superfici fotocatalitiche impediscono la crescita di microrganismi e non consentono l’accumulo di sostanze di cui tali microrganismi si alimentano

antibatteri2
zanzariere antibatteriche
fotocatalisi
richiedi informazioni

Sono Valentina Sartori, titolare di Rivas 1984, ideatrice di FinestreinPosa e la voce di questo blog.

Sono cresciuta nel mondo delle finestre e porte fin da piccolina e sono un’appassionata di design e arredamento.

Insieme alla mia famiglia gestisco la nostra azienda Rivas che da 34 anni si occupa di porte e finestre e si rivolge al cliente privato.